Mi Sono Perso nel Funnel – Filippo Carrozzo

Funnel Marketing: Acquisto (6 step)

Ultima puntata di Mi sono perso nel Funnel. Siamo al momento dell’Acquisto. Ma vediamo cosa succede a Gianni.

Nell’ultima puntata di Mi sono perso nel Funnel troviamo il nostro ingegnere meccanico ancora alla sua scrivania. Oramai è l’alba e Gianni è stanco, vorrebbe andare a dormire, ma il monitor lo chiama. Si dimena sulla sedia e vorrebbe tanto uscire  almeno sul balcone, ma ha comprato una casa nel centro storico ed è giĂ  tanto che ha le finestre ampie. Quando l’ha comprata, non avrebbe mai pensato di dover passare così tanto tempo chiuso tra 4 mura. Sogna una casa fuori cittĂ  con un bel prato come quella dei suoi clienti.

Nell’ultima puntata Gianni capisce, che, in qualche modo, Amoluce è il suo oggetto magico, grazie al quale è riuscito a capirsi.

Il nostro ingegnere acquisterà la lampada a Led da campeggio o lascerà stare? 

Ascolta la sesta ed ultima puntata di Mi sono perso nel Funnel e fatti cullare nel meraviglioso mondo del marketing dalla voce di Filippo Carrozzo.

Funnel Marketing: Valutazione (5 step)

Siamo quasi arrivati al termine di questa discesa lungo l’imbuto del Funnel. Una discesa lunga una notte, una semplice notte di un ingegnere meccanico di 38 anni, Gianni, e le sue idee confuse, i suoi pensieri sul passato e futuro.

Gianni è ancora davanti al monitor, in mutande e con i capelli all’aria. Ha navigato tra siti e social, tra immagini e video, tra form e pulsanti. Ha appena abbandonato  il sito di Amoluce e riportato l’attenzione al motivo della sua alzata: un modellino di nave. Eppure, piĂą la notte si avvicina al giorno e piĂą è tentato da quel prodotto: una luce al led da campeggio. Chi lo avrebbe mai detto?

Apre tutti i banner pubblicitari che gli capitano e finisce anche in un forum chiamato ‘il forum dei brutti’, ma lasciamo stare.  Questo è il momento in cui fa le sue valutazioni sulla sua vita e sul momento storico. “Potevo ascoltare mia madre, che mi ha sempre detto: perchĂ©,  figlio mio, devi andare a lavorare in un’azienda privata che chi sa quante ore di straordinari non retribuiti ti fanno fare. Meglio un lavoro sicuro in banca. 13esima – 14 esima – premi di produzione – ferie e malattie  pagate e alle 16 stacchi e ti godi la vita. Ma io niente”.

Per quanto riguarda il Funnel, siamo alla Valutazione. Questo è un momento fondamentale e delicato per la finalizzazione dell’acquisto. Il potenziale cliente valuta le differenti opzioni di acquisto. Lo fa con tutti i mezzi a sua disposizione. I mezzi a disposizione durante, in questo caso, una lunga notte di luna piena. Valutazione appunto. In questa fase, l’azienda si gioca quasi tutto.

Ascolta la quinta puntata di Mi sono perso nel Funnel per scoprire come sta andando la notte di Gianni.

Fatti cullare nel meraviglioso mondo del marketing dalla voce di Filippo Carrozzo.

Funnel Marketing: Intenzione all’acquisto (4 step)

Gianni è nell’imbuto. La nostra azienda sta riuscendo a condurre Gianni all’acquisto di un bene non precedentemente desiderato.

Siamo allo Step 4 del funnel: Intenzione all’acquisto. Intenzione all’acquisto è quando ti trovi davanti all’e-commerce di un brand o di un negozio e dici: si voglio questo prodotto, ma… Metti il prodotto nel carrello, ma sei ancora indeciso, ancora non riesci a cliccare sopra il tasto acquista. Il numero della carta di credito ancora non sei sicuro di volerlo digitare.

L’intenzione all’acquisto però c’è e il prodotto lo metti nel carrello. Un carrello virtuale in questo caso anche se, ragionandoci su, anche nel mondo dell’off-line tutto questo avviene. Fermati un attimo a ragionare, al supermercato, in un centro commerciale … il funnel esiste da sempre. Ma questa è un’altra storia.

Torniamo a noi, a Mi sono perso nel funnel, a Gianni e alla sua notte insonne.
Il nostro ingegnere 38enne è bloccato. Si chiede perché comprare una lampada da campeggio: dove pensa di andare?”
“Chissà questa pandemia quando darà tregua?”
Gianni ha 38 anni, ha fatto molte esperienze nella sua vita, ha cambiato tante cose e ha corso così tanto da non aver avuto tempo di pensare realmente alla sua vita. La pandemia, lo ha chiuso in casa, ha modificato le sue giornate e lo ha obbligato a fermarsi.

Nella quarta puntata, il nostro protagonista arriva a comprendere qualcosa di fondamentale: ha sprecato così tanto tempo a desiderare di fare un lavoro raccontabile, che lo facesse bello agli occhi delle persone con cui si rapportava, che si è dimenticato di fare quello che piĂą amava. Stare all’aria aperta, camminare, pescare sul ruscello, fare il bagno nudo nel fiume ghiacciato… viaggiare.

Ascolta la quarta puntata di Mi sono perso nel funnel per scoprire come sta andando la notte di Gianni.

Fatti cullare nel meraviglioso mondo del marketing dalla voce di Filippo Carrozzo.

 

Funnel Marketing: Considerazione (3 step)

Se guardate le immagini sul web, che vi appaiono scrivendo Funnel, troverete la parola Considerazione al terzo step.

Ma cosa significa considerazione? Io ti considero un amico, ma cosa c’entra questo con il funnel marketing? Il fatto che io ti consideri un amico assolutamente niente.
Considerazione nel funnel significa prendere in considerazione il brand che ci sta a poco a poco facendo scivolare nell’imbuto.
Attraverso l’azienda protagonista di Mi sono perso nel funnel, attraverso la compilazione di un banale form, Gianni capisce quali siano i suoi reali desideri.

Impossibile?

Ascolta la terza puntata per scoprire come – invece – tutto questo è possibile e come anche la pandemia abbia inciso sul cambio di desideri.

Fatti cullare nel meraviglioso mondo del marketing dalla voce di Filippo Carrozzo.

Funnel Marketing: Interesse (2 step)

Se sei qui, è perché probabilmente la storia di Gianni ti ha incuriosito. Perché forse anche tu stai passando una notte insonne davanti al monitor. Oppure ti trovi in macchina e vorresti cogliere l’occasione per sentire spiegato in parole semplici che cos’è questo tanto osannato Funnel. Perché questo è il nostro scopo: rendere semplice qualcosa che cercano di farti sembrare complicato.

Nella seconda parte del Funnel, l’azienda deve essere capace di attrarre il potenziale cliente con un maggior numero di informazioni. La nostra azienda ha usato una strategia adoperata spesso: quella di una landing page.

Ma cosa sta accedendo nel frattempo Gianni? Gianni si trova ancora davanti alla sua scrivania a pensare al perché e al per come delle sue scelte, al perché si è sentito spesso uno sfigato e a come si è ritrovato a lavorare su un albero partendo da una multinazionale.

Ascolta la seconda puntata di Mi sono perso nel funnel e fatti cullare nel meraviglioso mondo del marketing dalla voce di Filippo Carrozzo.

Funnel Marketing: Consapevolezza (1 step)

Le scelte migliori a volte nascono da notti inquiete. Anche gli acquisti inutili possono nascere dalle stesse notti inquiete. Cosa dire poi delle notti inquiete fatte di ricordi? Se poi tali notti di ricordi si mischiano con notti inquiete e pandemia, ecco allora che prende vita la notte di Gianni. Gianni un ingegnere meccanico di 38 anni è alle prese con una notte insonne, con un vortice di ricordi e con l’amico del web che gli manda strani input.

Nelle prime ore della notte Gianni si troverà a rivivere la sua scelta, il suo “sliding door”, quello che lo ha portato a non fare più l’ingegnere in una multinazionale di tubature. La prima puntata di Mi sono perso nel funnel è anche l’inizio della discesa nel Funnel.

Prima puntata e prima fase del Funnel quella chiamata: Consapevolezza.

Quale sarĂ  la strategia dell’azienda protagonista di questo podcast per farsi notare?

Ascolta la prima puntata di Mi sono perso nel funnel e fatti cullare nel meraviglioso mondo del marketing dalla voce di Filippo Carrozzo.

Marketing come non l’hai mai ascoltato prima.

Mi sono perso nel Funnel: il podcast necessario

Funnel, triangolo rovesciato, imbuto: quante volte avete sentito questo termine nel parlare di marketing? Quante volte un esperto per spiegarvelo ha usato così tante parole complicate da rendere il tutto ancora meno chiaro?

Tante, tantissime. Se come noi credete che anche il concetto piĂą difficile possa essere spiegato in un modo comprensibile a tutti, siete nel posto giusto. Se ancora vi interrogate su cosa sia e a cosa serva realmente il Funnel, siete nel posto giusto. Se volete entrare nella notte lunga 6 puntate di un ingegnere meccanico di 38 anni giĂ  in crisi esistenziale e ora in piena pandemia, siete nel posto giusto.

Mi sono perso nel Funnel è un podcast in sei puntate, sei puntate come i passaggi che portano un utente qualsiasi a divenire cliente di un brand. Ti raccontiamo il Funnel attraverso la notte di Gianni – un ingegnere meccanico di 38 – che pur non volendo diventerĂ  acquirente di un prodotto che probabilmente mai userĂ .  Lo facciamo noi di Storybizz, ma la voce principale, quella di Gianni, quella che ti condurrĂ  per una notte insonne fatta di luci, gin e ricordi è quella straordinaria di Filippo Carrozzo.

Scroll to top