Ascolta “049 Dolce & Gabbana: una 'storia' vera” su Spreaker.

049 Dolce & Gabbana: una ‘storia’ vera

Oggi per #Storybizz riprendo in mano il mio progetto di analisi dei luxury brands per raccontarvi una storia, che è fortemente legata alla tradizione italiana più vera, quella di Dolce & Gabbana.

  • Le tappe dell’ascesa di Domenico Dolce e Stefano Gabbana iniziano nel 1985, anno in cui presentano la loro prima collezione, Real Women, nella categoria Nuovi Talenti alla Milano Fashion Week.
  • Nel 1986, in concomitanza con la seconda collezione, aprono il loro primo negozio a Milano e con Trasformazione, terza collezione in cotone e seta elastica, iniziano ad esprimere la loro originalità con le istruzioni per indossare in sette modi diversi un capo in un completo.
  • La quarta collezione sancisce il loro ingresso nel mercato della moda italiana e il connubio con la Sicilia, dove viene girata la campagna pubblicitaria dal fotografo Fernando Scianna.
  • Nel 1990 aggiungono una linea da uomo, che viene premiata come la più innovativa dell’anno con il Woolmark Award e nel 1996 una linea, D&G, dedicata ad un pubblico giovane poi riunita in un’unica firma, quella attuale.
  • L’espansione prosegue con l’apertura di negozi all’estero, uno dei primi in Giappone nel 1989.
  • Gli anni Duemila sono di crescita con l’offerta di più prodotti (occhiali, orologi, borse, valigie, cosmetici) e le due collezioni, Alta Moda femminile nel 2012 e Alta Sartoria per uomo nel 2014 (portate all’estero per la prima volta nel 2016 a Hong Kong). Da qui tanti riconoscimenti ed espansione internazionale, facendo però di Milano il punto strategico centrale.

L’identità di Dolce & Gabbana

Credo che l’identità su cui si fonda il brand Dolce & Gabbana  sia rappresentata da tre principali caratteristiche: il target, l’italianità e la user experience nel retail.

Target

Una donna e un uomo, che hanno carisma e una forte personalità, cittadini del mondo, che sanno fare dei contrasti un modo di essere con una certa ironia.

“Quando disegniamo è come un film” – afferma Domenico Dolce – “pensiamo ad una storia e disegniamo i vestiti che si adattano ad essa”. 

Italianità

L’ispirazione nasce dalla Sicilia, dalla tradizione, rappresentata dalla maestria degli artigiani, che riproducono le ceramiche, il teatro dei Pupi, il carretto siciliano, i cesti di vimini, le passamanerie, spesso presenti nelle collezioni degli stilisti.

L’innovazione sta negli opposti: gli elementi tradizionali si legano alla modernità e alla sensualità delle loro collezioni.  

 

Video che rappresenta la collaborazione tra Smeg e Dolce& Gabbana. Artigiani siciliani impiegati per produrre oggetti di design per la casa. Una bellezza infinita.

RETAIL

Un concetto di retail del tutto nuovo: il progetto #DGEVOLUTION di Dolce & Gabbana prevede l’accordo con alcuni degli architetti più importanti al mondo (Steven Harris, Eric Carlson, Julien Rousseau) per la creazione di boutique del tutto uniche in più parti del mondo, dove i valori del brand vengono narrati e calati nelle caratteristiche esclusive di ogni città.            

In tutti questi spazi c’è un’attenzione particolare alle esigenze del cliente e alla possibilità di fargli vivere un’esperienza legata al contesto e all’identità di brand fatta di attenzione massima ai dettagli e alla qualità dei materiali, elementi essenziali di ogni marca di lusso.

The identity of Dolce&Gabbana is so rich and complex that one imagines virtually endless opportunity for invention (cit. Steven Harris Architects LLP di New York).

Ma c’è di più nella puntata del podcast quindi push the button e buon ascolto!

Anna Caccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top