Ascolta “004 Il Ritorno di Investimento con lo Storytelling – con Nicola Di Grazia” su Spreaker.

004 Il Ritorno di Investimento (ROI) con lo Storytelling

Di cosa parla questa puntata

Come detto nella prima puntata del Podcast, il termine storytelling è spesso usato in maniera vaga. Dunque la sua proposta, per il marketing di una azienda, potrebbe avere un problema: dare l’idea di progetto non strutturato e di risultati nebulosi.

É quindi importante proporre storytelling con estrema concretezza, parlando di ritorno di investimento: il ROI.

In questa puntata, parlo della formula matematica per calcolare il ROI e si distinguere gli ambiti, nello storytelling, in cui è più facile o complesso calcolare il ritorno di investimento.
Dipende dal tipo di obbiettivi che ci poniamo.
Ne distinguo almeno 6:

  • Brand awareness: far conoscere e divulgare la marca.
    In questo caso c’è una complessità nel calcolare il ritorno di investimento con lo storytelling. Lo sapremo nel medio e lungo termine, magari grazie a sondaggi e ricerche di mercato. Un libro molto interessante sull’argomento é Power Brands di Jesko Perrey e Marco Mazzù.
  • Coinvolgere – Engagement.
    Chi ha interagito con il nostro contenuto di narrativo?
    Se misuriamo le interazioni sociali nelle reti social non è difficile avere numeri. Chiamate anche metriche della vanità, gli “share” e “like” potrebbero essere fuorvianti. Il loro calcolo matematico è trattato nell’articolo Calculating the ROI of Customer Engagement.
  • Generazione di leads, cioè contatti potenzialmente interessati.
    Nel web marketing non è difficile da misurare. Tassativo: stabilire il valore economico di un lead. 
  • Vendite.
    Questo il caso più agevole per calcolare il ROI. Ne daremo un esempio raccontando, nella puntata, di Significant Object.
  • Azioni per mantenere/aumentare la lealtà del cliente.
  • Comportamento nel nostro esercizio/piattaforma.
    Misureremo KPI come visite, tempo di permanenza, tassa di rifiuto, visite di ritorno. Noi di Storybizz usiamo Google Analytics e la piattaforma Mautic. 

Il caso Significant Object

Storytelling e ritorno di investimento - ROILa seconda parte della puntata racconto come, nella pratica, la narrazione è stata capace di aumentare il valore di semplici oggetti in vendita su Ebay.

Sto parlando di Significant Object.

Da questo caso, ho tratto la storia di Un Torsolo di Mela di Legno (Wooden Apple Core), forse una delle più riuscite.

L’oggetto del racconto fu comprato a $1 e, dopo la creazione di uno storytelling ad hoc,  è stato rivenduto a $ 102,50. Una numero percentuale, di ritorno di investimento, che farebbe fregare le mani anche al più esigente amministratore delegato.

Se vuoi andare direttamente a questa storia clicca qui.

Buon ascolto. E mi raccomando: dite la vostra! Questo spazio esiste per scambiarci opinioni sullo storytelling e gli argomenti toccati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top