Le puntate

del podcast

Come narri le meraviglie della tua impresa?

065 La bicicletta di Jovanotti: una contro-narrazione sul colore

Questa puntata nasce dai miei primi incontri post quarantena: il colore della bicicletta di Jovanotti, il nuovo gelato della Magnum e il passeggino di mio figlio Enea. Di per sé non hanno importanza, ma l’apparenza inganna e se dedicherete 10 minuti alla puntata capirete il motivo.

Indice

Le storie e i colori come interagiscono. Dalla bicicletta di Jovanotti al gelato rosa della Magnum: due narrazioni agli opposti

Non so cosa abbiate fatto voi appena usciti dal lockdown, ma io ho portato mio figlio Enea a fare una passeggiata.  Mi sono trovata così di fronte a un fatto apparentemente banale, ma che mi ha portata a voler approfondire l’argomento dal punto di vista del marketing e della comunicazione, ma anche storico culturale.

Il colore rosa del passeggino di mio figlio Enea inevitabilmente porta tutti a reputare che Enea, nonostante il nome e l’aspetto, sia una femmina.

Durante la passeggiata sono andata al bar per un gelato e ho trovato il nuovo gelato Magnum: il Ruby. Un gelato rosa il cui target sono le donne. Da cosa si capisce? Lo analizzo nella puntata.

Mentre sorseggiavamo una birra Andrea, mio marito, mi ha ingenuamente mostrato una foto in cui c’era la bicicletta di Jovanotti: una Pinarello Dogma rosa.

Troppi i segnali per non coglierli. Così questa puntata è dedicata al colore rosa, alla sua potenzialità narrativa, di comunicazione e culturale.

Il colore infatti è fondamentale nella comunicazione aziendale. Un’azienda sceglie i suoi colori basandosi sul loro significato, sul significato culturale. Ma lo stesso significato è vittima di un tempo. Così un’azienda scegliendo un colore potrebbe essere anche artefice di una contro-narrazione fondamentale per la sua strategia aziendale ma con risvolti anche sociali.

Sport in rosa: quando e perché il rosa dal maschile è passato al femminile

La scelta del colore della bicicletta di Jovanotti non mi stupisce. Già da tempo il rosa fa parte della comunicazione e dell’immagine di Jovanotti.

Neppure il telaio rosa è una novità per un uomo. Infatti già altri prima di lui lo avevano scelto come per esempio Rohan Dennisper.

Il rosa è anche  il colore della Gazzetta dello Sport di cui il principale lettore è uomo. Questa scelta nacque dal fatto che la carta rosa nel 1899 costava meno di quella verde inizialmente usata.  Così per associazione rosa fu anche la maglia  del giro d’Italia del 1935.

Erano ancora anni in cui il rosa era un colore maschile.

Non ci credete? Ascoltate la puntata per sapere come dal maschile il rosa è finito ad essere un colore femminile.

Vi dico solo un nome Elsa Schiaparelli la cui storia sarà oggetto di un approfondimento sul blog di Storybizz.

Nonostante lo sport a due ruote sia pieno di rosa, la scelta di Jovanotti  può avere risvolti sulla narrazione intorno a un colore e sull’uso del colore nel marketing.

“Il miglior destino per un colore è quando nessuno vedendolo sa come chiamarlo” John Ruskin 1859.

Contro-narrazione e storia valoriale nella comunicazione aziendale. Un’idea per una strategia basata sul valore della libertà.

Nell’ultima parte di Storybizz vediamo come un’azienda potrebbe realizzare una strategia basata sui valori proprio usando i colori. Anzi il colore rosa. 

Questa puntata fa parte di una serie di episodi che prendono in considerazione i temi esistenziali di una strategia basata sullo storytelling. Nella puntata dedicata alla campagna #BellLetsTalk avevamo visto un possibile uso del  tema esistenziale della salvezza.

Music Credit: www.bensound.com – www.soundeffectsplus.com

 

Come crei una presentazione di impatto con lo storytelling?

Con questo articolo completo la trilogia dedicata allo smart working, alla comunicazione efficace e ora alla presentazione del proprio lavoro grazie ai corsi sostenuti all’Università di Leeds, che ho voluto condividere con i lettori di Storybizz.

064 Social Innovation e Startup

Nella puntata odierna di Storybizz parliamo di Social Innovation. Vedremo insieme: il significato di Innovazione Sociale, quali sono gli ambiti coinvolti, la differenza tra Social innovation e impresa sociale, alcuni esempi di Startup italiane che hanno creato innovazione sociale.

Come migliorare la comunicazione in un ambiente di lavoro?

La comunicazione è una ‘abilità fondamentale’ da apprendere per ottenere il riconoscimento del proprio lavoro e per agevolare la nostra crescita.

Comunicare l’arte ai tempi della pandemia Covid-19

Comunicare l’arte ai tempi della pandemia Covid-19 o di qualsiasi altra pandemia avesse colpito l’occidente non è certo semplice. Nessuna laurea, master, corso, stage, esperienza ha dato agli operatori del settore gli strumenti. In questo periodo in cui siamo soffocati da proposte di webinar non esiste nessuno dal titolo “la nostra esperienza nel comunicare l’arte ai tempi della pandemia”.

Tutto quello che si sta facendo sono delle prime volte. Come per tutte le esperienze, ci sono prime volte e prime volte.

Scroll to top