034 Dolby e le nuove frontiere della narrazione

Dolby. Arte e scienza

Dai nastri magnetici al film Arancia Meccanica.
La storia dei laboratori Dolby e del suo fondatore, il visonario Ray Dolby, innovatore del mondo delle storie per il grande schermo.

Tecnologia e intelligenza artificiale stanno conquistando spazi importanti in un numero sempre crescente di industrie, non ultima quella dell’entertainment.

In un futuro non troppo lontano, potremmo assistere a cambiamenti significativi nella creazione di storie per film e video, anche grazie al contributo di un’intelligenza artificiale in grado di decifrare le emozioni umane e di amplificare l’engagement emotivo del pubblico.

Le nuove frontiere della narrazione

I Laborati Dolby del nuovo millennio non tradiscono lo spirito innovativo del loro fondatore.
Dal 2012 sotto la guida della neurofisiologa Poppy Crum un team di ricercatori sta conducendo studi per misurare le risposte emotive e fisiologiche del pubblico durante la visione di film e programmi TV.

Eye tracker, lie detector e raffinati biosensori restituiscono quantità di dati preziosi al fine di conoscere in profondità il pubblico.

The Verge. Intervista a Poppy Crum

In un’epoca segnata da velocità, grandi cambiamenti e infinite possibilità non si tratta più solo di capire cosa vuole il pubblico, ma di prevedere le sue reazioni emotive per costruire storie sempre più coinvolgenti e offrire experience sempre più ricche.

E dunque dove ci porterà questa “invincibile armada” di intelligenze al servizio di storie, experience ed emozioni?