032 Come fare successo nell’industria alimentare con le tecniche narrative

Come si può fare successo nell’industria alimentare con le tecniche narrative?

Per fare successo nell’industria alimentare con le tecniche narrative l’imprenditore deve rispettare 3 piccole regole di base:

1) AVERE UN MESSAGGIO AZIENDALE COERENTE E AUTENTICO
Senza un messaggio di questo tipo infatti è difficile conquistare il pubblico e condurlo in quel //viaggio che lo porterà prima ad acquistare e poi e diffondere e difendere, il nostro prodotto.

2) USARE LA MEMORIA PERSONALE DELL’AZIENDA.
Basta rovistare negli archivi aziendali e cercare oggetti, documenti e qualsiasi strumento si possa aver usato per conservarli. Riscoprire la propria biografia. può essere molto utile e con un pò di fortuna si potrà magari trovare del materiale a cui attingere per creare una storia emozionante.

3) AVERE UNA STORIA DA RACCONTARE.
Per comunicare un messaggio coerente ci vuole una storia coerente. E qui arriviamo allo storytelling, che chiariamoci, non fa miracoli ma può aiutare notevolmente l’impresa se si rispettano fino in fondo le giuste tecniche.

Oggi parliamo di 2 casi studio, 2 aziende che sono riuscite a fare successo nell’industria alimentare con le tecniche narrative.

Partiamo col primo caso, un caso italiano, indovinate di chi si tratta?

Che tipo di messaggio lancia il Buondì Motta con questo spot?

Nonostante la provocazione manifesta Buondì lancia un messaggio di – cura del cliente – cioè fornire una colazione buona e non eccessivamente pesante, come una fetta di panettone ma in versione tascabile, in perfetta linea con la sua tradizione dagli anni 50 a questa parte.

Passiamo ad un caso studio americano. Parliamo di Chipotle Mexican Grill grossa corporate di fast food messicano di cui ho già parlato nella puntata n°24 però oggi vediamo entriamo nel vivo dell’analisi di uno spot che ha definitivamente celebrato il successo della multinazionale.

Che tipo di messaggio lancia Chipotle?

Un messaggio d’amore e rivoluzione di Chipotle “Cultivate a better world” (coltivate un mondo migliore). Un messaggio di sostenibilità sociale, economica e in qualche modo anche politica.

Che storia raccontano i 2 spot?
Come usano la loro memoria personale?

Premi il play e scopri il resto!